ULYSSEUS PARTNERS’ SHORT COURSES – APPLY  NOW!

Webinar | New ideas for the age-old problem of aging

Il 22 Febbraio alle ore 14:00 CET, l’Innovation Hub di Ulysseus sull’invecchiamento e il benessere, con sede presso l’Université Côte d’Azur, ospiterà il webinar “"New ideas for the age-old problem of aging" (Nuove idee per il vecchio problema dell’invecchiamento). Questo webinar sarà condotto da Eric Gilson, Direttore dell’IRCAN (Istituto per la Ricerca sul Cancro e sull’Invecchiamento), che offrirà una panoramica sui più recenti sviluppi registratisi nel campo della biologia sull’invecchiamento.
Introduzione L’Università Europea Ulysseus sta lanciando una nuovissima serie di webinar sulle sfide chiave regionali e locali. Fanno parte del calendario di attività di “COMPASS: Leading Ulysseus to become a European University excellence model through Research and Innovation”, un progetto Horizon 2020 di Ulysseus ed eccellenza per la sua agenda e la sua strategia R&D. Organizzati dagli Innovation Hubs di Ulysseus, questi webinar metteranmo insieme esperti dal mondo universitario e imprenditoriale, dalle ONG e da altre organizzazioni per discutere le sfide chiave locali e regionali.
Sul webinar: “New ideas for the age-old problem of aging” Nonostante l’invecchiamento sia un processo universale, i suoi meccanismi biologici rimangono ancora scarsamente compresi. Nei prossimi decenni, le nostre società affronteranno due stravolgimenti: uno demografico, con l’incremento della popolazione che raggiungerà la terza età; uno ambientale con i suoi effetti sulla biosfera. Entrambi puntano all’importanza dei meccanismi dell’invecchiamento, in termini di sostenibilità sociale, politica ed economica. Mentre in tutto il mondo l’aspettativa di vita aumenta, grazie ai progressi medici e socio-economici, gli anni di vita guadagnati in più sono di fatto trascorsi in condizioni di salute brutte se non pessime. L’invecchiamento pone problemi medici specifici non ancora risolti; primo fra tutti il fattore di rischio di sviluppare un ampio spettro di malattie croniche e di tumori, tutti con massive conseguenze sociali. Nel frattempo le attività antropiche stanno modificando profondamente i nostri ecosistemi, con un impatto significativo sul tasso di invecchiamento e le condizioni degli organismi viventi – dai coralli agli uomini. L’accelerato invecchiamento della fauna selvatica è una minaccia per la biodiversità e per la sostenibilità di molte risorse naturali. Questi cambiamenti nelle traiettorie di invecchiamento rappresenta una grande sfida per il futuro del pianeta e dell’umanità, dal momento che richiede un innovativo approccio scientifico per trovare soluzioni durevoli. Gli attuali passi Avanti compiuti nell’emergente campo della biologia dell’invecchiamento sono impressionanti. Certamente saranno il motivo di rivoluzioni mediche nel prossimo decennio, che apporteranno miglioramenti nell’aspettativa di vita salutare e nei connessi aspetti della sanità pubblica, della vita sociale, dell’economia e dei risvolti etici della nostra società. Aumenteranno la nostra comprensione delle traiettorie di invecchiamento negli organismi viventi selvatici, creando opportunità per realizzare nuove strategie per preservare l’ecosistema. Ad ogni modo, in Francia gli sforzi della ricerca nella biologia dell’invecchiamento rimangono altamente compartimentati, dispersivi e ancora a uno stadio embrionale rispetto agli altri Paesi sviluppati. In particolare, sebbene siano stati identificato diversi segni biologici distintivi di invecchiamento, si conosce ancora molto poco sui meccanismi legati al trascorrere del tempo che stanno alla base della loro comparsa, intensità, specificità organica e conseguenze, Come iniziano? Come progrediscono? Qual è la loro frequenza nelle popolazioni e nei gruppi di popolazione? Esistono orologi di invecchiamento programmati per organizzare la loro comparsa in un preciso momento? Sono reversibili? Queste saranno le domande che si affronteranno parlando dei recenti progressi dei team di IRCAN e della Universtité Côte d’Azur.

Relatore

Eric Gilson è docente universitario presso la Universtité Côte d’Azur (UCA) di Nizza e medico (PU-PHCE) presso il Dipartimento di Genetica Medica dell’Ospedale Universitario di Nizza. E’ il direttore dell’Istituto per la Ricerca sul Cancro e sull’Invecchiamento (IRCAN). Nel 2019 ha ricevuto l’Inserm Grand Prize ed è membro dell’Organizzazione Europea di Biologia Molecolare (EMBO) e della Academia Europaea. Gilson è conosciuto a livello mondiale per il suo lavoro pionieristico sui telomeri e sulle connessioni tra cancro e invecchiamento. Oltre alla sua ricerca, le sua indagini più ampie sulla biologia dell’invecchiamento lo hanno portato nel 2012 a fondare l’IRCAN. Con un team di 15 ricercatori e 200 persone nello staff, la sua eccellenza ha fama internazionale. Continuando questo approccio, coordina le reti Inserm AGEMED e InterAging. Eric Gilson è a capo anche del laboratorio franco-cinese (cancro, invecchiamento, ematologia) realizzato insieme con il Ruijin Hospital di Shangai, Inserm, CNRS, Collège de France, e le Università UCA, Grenoble-Alpes e Jiaotong.
Eric Gilson PU-PHCE Team “Telomere, Senescence and Cancer” Director of the IRCAN (Institute for research on Cancer and Aging) University Côte d’Azur, Inserm, CNRS Nice, France

Alcuni dettagli sul webinar

Facilitatori: Sylvain Antoniotti (Innovation Hub Coordinator) e John Rowell (Innovation Hub Officer) dell’Innovation Hub di Ulysseus su Invecchiamento e Benessere, basato alla Université Côte d’Azur. Giorno | Martedì, 22 Febbraio 2022   Ora | 14 – 15.30 CET   Sede ospitante | Innovation Hub di Ulysseus su Invecchiamento e Benessere, Université Côte d’Azur   Lingua | Il webinar sarà tenuto in lingua inglese   Certificato di frequenza | Clicca qui se desideri richiedere il certificate di frequenza per questo webinar   Opportunità di collaborazione | Sei interessato a collaborare con l’Innovation Hub di Ulysseus su Invecchiamento e Benessere della Université Côte d’Azur? Contatta John Rowell, Innovation Hub Officer.

Hai perso il webinar? Guardalo di nuovo

Su COMPASS

COMPASS: Leading Ulysseus to become a European University excellence model through Research and Innovation” is a Horizon 2020 project of Ulysseus and the flagship for its R&I agenda and strategy. COMPASS has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under the grant agreement No 101035809. The views and opinions expressed in this communication are the sole responsibility of the authors and do not necessarily reflect the views of the European Commission.